Giglio di San Giovanni

Il Giglio di San Giovanni (Lilium bulbiferum) si rinviene non di raro nella parte montuosa del territorio. Ha fiori molto vistosi che nella grandezza tra le piante autoctone sono superate solo da quelli della rara peonia. Le foglie sono strettamente lanceolate e verticillate intorno al fusto. Alla inserzione delle foglie possono essere presenti bulbilli che permettono alla pianta di diffondersi in modo asessuale. Nel territorio però è presente solo la sottospecie Lilium bulbiferum ssp. croceum che di solito non ha bulbilli. Sulla foto si vede inoltre il Vincetossico (Vincetoxicum hirundinaria).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *